Prodotti finiti della (maledetta) primavera

Ciao a tutte!
Questo periodo è stato veramente intenso, per cui ho finito davvero molti prodotti: tra questi, una delle mie ciprie preferite economiche e diverse basi viso. Ho poi fatto un bel po' di pulizie di primavera e svuotato cassetti, così da sostituire prodotti in scadenza o da finire!

MAKE-UP

Partiamo dal trucco, in particolare da due fondotinta solari compatti Shiseido: il Tanning compact foundation SPF 6 e il UV protecting compact foundation SPF 30.
Il primo era già praticamente finito qualche tempo fa e l'ho voluto accostare al fratellino sempre Shiseido per metterli a confronto ora che sono entrambi finiti.


UV protecting compact foundation SPF 30 (light); Tanning compact foundation SPF 6 (light)

La consistenza è molto diversa: il primo è molto più asciutto e mattificante, il secondo è cremoso e non tiene bene la lucidità (come avevo già scritto, mettendolo a confronto con il compatto Clinique).
Per il momento non ricomprerò nessuno dei due, visto che ho altri prodotti da smaltire e cercavo una formulazione diversa per la mia pelle in vista dell'estate.


Cipria l'Oreal bb nude magique powder (light);

Altro prodotto di make-up che mi ha abbandonata è stata la cipria l'Oreal bb nude magique. Il fatto di essere volata attraverso la stanza più volte non ha certo giovato alla sua durata (maledetta goffaggine): a parte le mie mani di burro e la fragilità della confezione, è un ottimo prodotto. Si tratta di una cipria compatta con specchietto e spugnetta incorporata, perfetta da mettere in borsa e usare per i ritocchi: è abbastanza impalpabile, regge benissimo la lucidità e non fa strato sulla pelle.
La ricomprerei al volo, ma non l'ho più vista negli stand della l'Oreal e credo sia stata sostituita da una in versione quadrata (non so se la formulazione sia identica)...


BB cream So' bio etic n 01;

Più volte nei miei most played e già recensita, la bb cream So' bio etic non mi ha conquistata e non la ricomprerò: d'estate non regge al caldo e al sudore, d'inverno non mi ha fatta impazzire per la difficoltà nella stesura e nella lavorazione. Non è decisamente impalpabile e tende a fare strato sulla pelle. Questo era il secondo tubetto consumato e non credo la rimpiangerò.


Real Techniques complexion sponge; Maybelline big eyes mascara nero; Pupa Vamp wet&dry eyeshadow n 300 emerald; Maybelline eyeliner in gel (nero e marrone); Kiko long lasting stick eyeshadow n 19 e n 33; Kiko pearl eye base per occhi; Essence Sun clun blondines;

Ho detto addio a vecchi amici (già presenti nelle mie beauty bag da viaggio) come la meravigliosa Real Techniques complexion sponge: è il mio mai più senza, infatti l'ho già ricomprata (è la mia seconda, dura più o meno 3 mesi). Uno dei migliori mascara economici è il Maybelline big eyes nero: ha un doppio scovolino, molto comodo per acchiappare tutte le ciglia. Allunga e dona volume, ne avevo presi due per quanto mi era piaciuto! Ho già diversi mascara aperti, per il momento non lo ricomprerò.
Un ombretto singolo, ormai inutilizzabile: è il Pupa Vamp wet&dry eyeshadow n 300 emerald, un bel punto di verde smeraldo che ho usato per qualche smokey eyes, sovrapposto quasi sempre a uno dei matitoni Kiko long lasting stick eyeshadow n 19 e n 33, rispettivamente un grigio metallizzato e un grigio opaco. Non sono male, duravano anche abbastanza ma non li ricomprerò perché li trovo un po' duri da lavorare.
Un altro acquisto che non rifarò è il Maybelline eyeliner in gel: sia la versione nera (opaca) che quella marrone (con micro-glitter) sono ottimi prodotti e si sono seccati dopo moltissimi anni. Il problema è che non utilizzo abbastanza questo genere di prodotto per acquistarlo ancora: sul mio occhio l'ehe-liner non rende molto, in ogni caso preferisco quello in penna perché mi sembra più facile da usare. Peccato perché entrambi erano davvero belli, economici e duravano molto sulla palpebra.
Non riprenderò neanche il primer per occhi Kiko pearl eye perché ho trovato il primer del mio cuore e non lo mollo più (UD primer potion original). Non era male, reggeva discretamente e aveva anche un prezzo accettabile.
Molto economica, molto polverosa e piuttosto deludente è la terra Essence Sun clun blondines: ok che non si può pretendere tanto da una terra così economica ma non dura davvero nulla sulla mia pelle e si spargeva dappertutto quando la usavo. Ovviamente, ma questo forse dipende più da me che da lei, la confezione si è rotta, rendendo l'uso ancora più difficoltoso.

NO MAKE-UP

Ho poi finito il mio profumo preferito dell'inverno-primavera: l'eau Miss Dior Cherie, un meraviglioso profumo delicato, leggermente dolce e persistente. Io ci sento anche qualcosa di fresco e frizzante, perfetto anche per i primi caldi. Ho però ricevuto in regalo il Kenzo e userò quello per l'estate. Non riesco mai a fare a meno del profumo: uso i più economici se devo rimanere a casa, quelli più pregiati (come i due citati) ogni volta che esco, anche solo per fare la spesa! Lo trovo il tocco in più che fa la differenza, tanto è vero che più volte mi hanno chiesto che profumo indossassi.


Veniamo alle chiome splendenti (delle altre, perché le mie non sono certo così): il mio finito della primavera è lo shampoo Garnier Ultradolce alla camomilla e miele.
Il potere schiarente non è pervenuto, mentre come shampoo mi è piaciuto: ha un discreto potere lavante, limitatamente alle mie chiome difficili (cute grassa e capelli lunghi). Durava tranquillamente 3 giorni (in inverno), lasciando i capelli leggeri e morbidi. Ho preso altri shampoo della linea Ultradolce, non vedo l'ora di provarli tutti!


Mi sono lasciata sedurre dalla novità Nivea balsamo sotto la doccia, uno struccante viso&occhi da usare mentre ci si dedica appunto alla doccia. L'idea è di risparmiare tempo per lo struccaggio, nella pratica questo è un po' meno vero... Infatti, l'ho usato per più di un mese ma, soprattutto se ho il mascara, non toglie assolutamente tutto il trucco. Dopo devo necessariamente usare un altro struccante, così il tempo risparmiato svanisce. E lasciava un antipatico alone oleoso che dovevo risciacquare. Un bel flop, decisamente!


La mia coccola del periodo è stata la gelatina da doccia Lush Santa's belly, una LE natalizia del mio brand preferito (vi ho ammorbato già qui e qui e presto arriverà un nuovo post sulle ultime novità). E' un detergente di colore rosso (per il vino che contiene) e qualche brillantino: il profumo è buono, dolce e fruttato ma il problema è che per me è davvero scomodo. Si prende un pezzetto della gelatina e si usa su tutto il corpo: l'utilizzo è difficoltoso perché la consistenza gelatinosa fa si che scivoli ovunque, mentre il potere detergente non è stato quello che mi aspettavo. Ho provato a usarlo anche sui capelli ma non è una buona idea, li rendeva appiccicosi. Non vedevo l'ora di finirlo e non credo prenderò altre gelatine, preferisco i saponi o i detergenti.  


Passando al viso e a un prodotto detergente decisamente più economico, ecco il Garnier fresh gel mousse purificante delicato per pelli normali e miste. Mi è decisamente piaciuto: soprattutto la mattina detergente in maniera profonda ed efficace, togliendo tutti i residui delle creme da notte. La pelle è fresca, pulita e luminosa. Il tappo dosatore è comodo e non si spreca prodotto. Non ha nulla da invidiare a detergenti viso ben più costosi che sto usando in questo periodo: il rapporto qualità/prezzo è decisamente favorevole, la reperibilità altissima e la confezione dura abbastanza. Appena finirò i detergenti di cui sopra lo riprenderò certamente. 


E voi? Avete smaltito qualcosa in questo periodo? Vi state dando alle pulizie di primavera come la sottoscritta? Fatemi sapere nei commenti!

Alla prossima!

Commenti

  1. Quanti bei prodottini terminati :) I profumi della linea Miss Dior sono favolosi!
    Avevo provato un campioncino di quello struccante Nivea e non mi era sembrato male, però in effetti il mascara non lo struccava proprio benissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, in questo periodo ho fatto proprio un bel repulisti :) Ho un debole per i profumi e infatti è sempre il regalo più gradito per me! Considera che io non uso il mascara tutti i giorni, ma quando lo uso so già che lo struccante Nivea non basterà e questo mi ha convinto a non riprenderlo. Presto parlerò invece del mio preferito, il Clinique take the day off (balsamo struccante) che non brucia agli occhi e scioglie qualunque cosa!:)

      Elimina
    2. Anche per me il Take the day off di Clinique è imbattibile,lo accantono un po durante l Estate solo per farlo durare di più :D L'ho anche inserito in qualche mio post tra i preferiti.

      Elimina
    3. È una meraviglia: sulla skicare Clinique per me è una garanzia! Io non lo uso molto ora giusto perché non mi sto praticamente truccando... ;)

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari